12/01 2019

Creare un progetto Excel: alcune regole base

Quando si intraprende un nuovo progetto Excel, uno dei primi passi è quello di identificare esattamente ciò che gli utenti finali richiedono.
In alcuni casi, avrete una profonda familiarità con gli utenti finali – potreste anche essere voi stessi un utente finale.
In altri casi (ad esempio, se siete un consulente), potreste sapere poco o nulla degli utenti o della loro situazione.



È una buona idea incontrare gli utenti finali e porre domande specifiche, ottenere tutto per iscritto, creare diagrammi di flusso, prestare attenzione ai minimi dettagli e fare qualsiasi altra cosa per garantire che il prodotto consegnato sia il prodotto necessario.

Per esempio, ecco alcuni punti fondamentali da tenere in considerazione quando si crea un progetto in Excel:

  • non presumere di sapere di cosa ha bisogno l’utente;
  • parlare direttamente con l’utente finale dell’applicazione;
  • determinare come sarà utilizzata l’applicazione e se sono previste modifiche durante la durata del progetto;
  • comprendere il livello di abilità dell’utente finale (questa informazione vi aiuterà a progettare l’applicazione in modo appropriato);
  • identificare quali versioni di Excel sono in uso.

 

Diagramma di flusso o diagrammi a blocchi (flow-chart)

Il primo passo da seguire per creare un applicazione o un programma funzionale è quello di rappresentare su carta il “problema” e, di conseguenza, la soluzione che si seguirà per risolverlo.

Il metodo più usato è senz’altro quello del diagramma di flusso o diagramma a blocchi (flow-chart), uno schema in cui ogni fase del procedimento è rappresentata da un simbolo, all’interno del quale è scritta l’istruzione da eseguire. I blocchi fondamentali utilizzati in un diagramma di flusso sono 4:

  • Ovale o blocco terminale (inizio o fine): viene usato per indicare l’inizio o la fine dell’algoritmo;
  • Rettangolo o blocco di elaborazione (istruzione): viene utilizzato nel caso di singole istruzioni eseguibili;
  • Parallelogramma o blocco di comunicazione (input – output): viene usato per istruzioni di input (immissione di dati) o output (comunicazione di dati);
  • Rombo o blocco condizionale: viene utilizzato quando, in base alla verità o meno di un’istruzione logica, il processo continua seguendo due vie, se vero o se falso.



Ecco un esempio di diagramma di flusso:

 Alcuni consigli finali

Quando si sviluppano fogli di calcolo che altri utenti utilizzeranno, è necessario prestare particolare attenzione all’interfaccia utente. Per interfaccia utente si intende il modo in cui l’utente interagisce con l’applicazione ed esegue il programma.

Dopo aver identificato le esigenze degli utenti, bisogna determinare l’approccio che si intende adottare per soddisfare tali esigenze e decidere quali componenti utilizzare per sviluppare l’interfaccia utente.



Un’ultima cosa da considerare è che quando si sviluppando fogli di calcolo per altre persone, è bene prestare particolare attenzione a come appare l’applicazione.
Gli utenti finali, infatti, apprezzano un’interfaccia utente di bell’aspetto, e le vostre applicazioni avranno un aspetto molto curato e professionale se dedicate del tempo durante la progettazione al miglioramento estetico.

Leave a Comment